Una lettera alla mia schiena: Per favore, lasciami chinare di nuovo liberamente...

Notizie


Non ti lamenti mai quando sto seduto per ore alla scrivania con la schiena storta.

Ti alzi con me quando cado dalla bici o scivolo sulle foglie umide.

Sei una buona amica.

Non ti lamenti se non ti do abbastanza attenzioni.

Guai però, se poi diventa troppo! Se continuo a distrarti con l'ibuprofene. Incredibilmente giustificato. Ma lo capisco che non vuoi essere sotto farmaci…

Lo so, che se esagero la nostra amicizia potrebbe finire. Solo quando sfoggi il tuo "cartellino rosso" - so di aver fatto qualcosa di sbagliato.

Ad esempio, lo noto appena mi alzo dal letto la mattina.

Quando ti lamenti se mi allaccio le scarpe.

O quando mi piego solo a metà perché non ti va di girarti completamente.

Se devo chiedere ai compagni di squadra di ridarmi la pallina da golf caduta nella buca.

Mi dispiace tanto se questo periodo sta durando più del previsto.

Mi informi però, che il dolore alla schiena non solo è diventato il numero 1 nel mondo industrializzato ma che l'80% degli uomini e delle donne, negli ultimi due anni ha sofferto di mal di schiena.

Oltre alle infezioni, il mal di schiena è il secondo motivo più comune in Germania per il quale si consulta un medico.

Anche io ci sono andato.

Il via vai tra diagnosi e terapia è iniziato qui, dietro l´angolo a Berlino!

Mi chiedi cosa ho dovuto fare? Non molto! Come paziente privato, mi è bastato chiamare per avere un appuntamento nel giro di due ore!

Come dici?? Se ho ricevuto aiuto?? Certo che si!

Normalmente ci sono molte cose interessanti! Tra queste: terapia di stimolazione intracutanea, radiografia digitale, intervento chiroterapico sulla colonna vertebrale, punture.

Allo stesso tempo, mi sono affidato a un agopuntore. Mi sono sdraiato a pancia in giù e ho sperato per 20 minuti che gli aghi che mi ha messo nella schiena mi liberassero dai dolori!

Certo, la terapia del mal di schiena include naturalmente anche fisioterapia e fango terapia. Quindi è ovvio che io ti abbia trascinata nel centro terapeutico più vicino! Nonostante tutto però, nemmeno le 24 sedute sono riuscite a convincerti che era ora di mollare.

Volevi solo farmi del male.

Non sono riuscito a resistere però, quando il mio urologo ha pronunciato la parola magica. Quale? Procaina!!! E non solo! Mi ha anche raccomandato un medico, considerato il padre della procaina!

Il medico era piuttosto arrabbiato! Avevo dolori ovunque: nella schiena, nei glutei, sulla guancia, sulla fronte, nella cavità orale…

Ti sei lasciato andare in tutte le attività?

Ovvio che no! Ok, lo ammetto… un pochino!

Ora ho come l´impressione che ci siamo avvicinati e che non vorrai più torturarmi.

Come promesso domani ti porto a comprare un materasso nuovo. Andremo insieme! Sceglieremo insieme.

Li proveremo tutti e li confronteremo. Cercheremo di capire se va bene uno morbido o uno più rigido. Anche se, ti conosco, e conosco la risposta: vuoi quello rigido!

Io in cambio ti chiedo solo una cosa, cara schiena: Ti prego, lasciami chinare di nuovo e senza dolori!

Lasciami voltare tranquillamente. Lasciami riprendere le palline dalla buca.

Ho detto ai miei amici del golf quanto mi sei costata nelle ultime settimane: ben 1.600 euro!

Uno dei miei amici del golf non è riuscito a tenere la bocca chiusa e mi ha preso in giro: "Puoi avere una schiena nuova con cosi tanti soldi…"

Non preoccuparti, cara schiena. Non ti cambierò mai … la nostra relazione continua …

Magari con un po’ meno di stress.


Indietro