Cos´è la stenosi neuroforaminale?

Il midollo spinale e la radice del nervo derivati ​​da esso si trovano nel canale spinale. In questa radice nervosa ci sono entrambe: le fibre nervose vegetative e sensibili. La radice del nervo inizialmente scorre nel canale spinale - attraverso un'apertura di uscita (neuroforami) lascia il canale spinale e raggiunge la sua destinazione finale: muscoli, pelle, articolazioni, vescica e altri organi. L'apertura di uscita nella zona lombare della colonna vertebrale è alta circa 18-22 millimetri e larga 5-8 millimetri, nella zona cervicale della colonna vertebrale alta 10-14 millimetri e larga 5-7 millimetri. Se le aperture, quindi i neuroforami, sono ristretti e impediscono ai nervi di uscire liberamente, allora parleremo di una stenosi neuroforaminale.

Prevalentemente, i restringimento dei neuroforami si verifica a causa del restringimento delle ossa nel contesto della loro degenerazione. In caso di segni avanzati di usura, depositi di calcio e artrosi delle articolazioni dell'arco vertebrale restringono ulteriormente le aperture di uscita della radice. Questo restringimento è anche causato da una perdita di altezza dei dischi intervertebrali e dai relativi cambiamenti di posizione. Questa strettezza irrita o addirittura danneggia i nervi spinali. Spesso la stenosi neuroforaminale è accompagnata da un restringimento del canale spinale (stenosi del canale spinale).

Esistono diverse cause per un restringimento delle cavità di passaggio

Le cause di questo restringimento sono riconducibili alla perdita di altezza del disco intervertebrale, la conseguente piccolo spazio che si crea tra la parte superiore e quella inferiore delle vertebre del disco, ma anche al loro disallineamento. Tutto questo rende più difficile la fuoriuscita del nervo. Anche la spondilolistesi, i segni di usura, la calcificazione e l'artrosi delle piccole articolazioni vertebrali sono spesso responsabili di un restringimento del canale di uscita della radice.

Il dolore di solito si verifica quando si cammina

I sintomi possono essere molto diversi. Esse vanno dal dolore radiante alla paralisi nell'area interessata. Nel dettaglio: Il mal di schiena non è sta al centro dei sintomi della stenosi neuroforaminale, ma il dolore che s’irradia tra le braccia o le gambe - anche su entrambi i lati. Il dolore si verifica più spesso durante l'esercizio. Quando ti pieghi, puoi sentire sollievo, quando fai stretching, non fai altro che rafforzare i sintomi. I pazienti, difatti preferiscono rimanere seduti. Inoltre, le sensazione di formicolio e intorpidimento aumentano. Possono verificarsi anche crampi alle gambe, insicurezza dell'andatura, paralisi delle braccia e / o delle gambe. Può causare disturbi rettali e della vescica e / o disfunzione erettile.

Diagnostica - raggi, risonanze magnetiche e tomografie computerizzate

Prima del trattamento è necessario fare una diagnosi accurata e per farlo si ha bisogno di un colloquio approfondito tra lo specialista e il paziente, un esame fisico e neurologico e ulteriori esami radiologici, che comprendono raggi X, risonanza magnetica e TC . Per raccomandare una terapia significativa che possa garantire ottimi risultati è necessaria una valutazione molto individuale. Per renderlo possibile, si crea sempre più spesso un team di specialisti appartenenti a diverse aree: Chirurghi ortopedici, radiologi, psicologi, neurologi e, naturalmente, neurochirurghi.

Terapie - é cosi che le tecniche moderne garantiscono una buona guarigione e il miglioramento dello stile di vita

Dopo un'attenta diagnosi, decidiamo quale terapia / trattamento è meglio per te e creiamo un piano terapeutico individuale che allinea le misure che includono: iniezioni, fisioterapia e terapie del dolore. Tuttavia, in alcuni casi possono essere consigliate delle terapie conservative nel caso in cui altri trattamenti non siano eseguibili a causa di condizioni individuali o se la stenosi peggiora.

Se le terapie conservative delle stenosi del canale spinale, come iniezioni o fisioterapia, non mostrano effetti sufficienti, o se ci sono altri disturbi come perdita di forza e disfunzione della vescica, prenderemo in considerazione la microchirurgia che ci aiuterà a trattare la stenosi alleviando i nervi, rimuovendo le calcificazioni e le strutture ispessite. La microchirurgia ci consente di espandere l'apertura di uscita della radice del nervo. Poiché la stenosi neuroforaminale è spesso accompagnata dalla stenosi del canale spinale sarà anche esso allargato. L'espansione del canale spinale è considerata il metodo di trattamento più efficace e meno attivo. Si può anche usare una piccola incisione per tagliare i fori di uscita della radice nervosa e di conseguenza espandere nuovamente i neurofami.

Fondamentalmente: grazie alle moderne tecniche, i dolori sono alleviati e la qualità di vita del paziente è migliorata.

Di solito si può contare su una convalescenza di poche settimane dopo l'operazione. Naturalmente, i tempi di recupero dipendono da una varietà di fattori, tra cui l'età e la salute generale dei pazienti. In caso d’instabilità, un'operazione di stabilizzazione/irrigidimento potrebbe essere l'ultima opzione.

Prognosi

La prognosi in questo caso dipende anche da te.

Uno dei cosiddetti agenti magici è il movimento. Andare in bicicletta è l'ideale: da più spazio ai nervi. Rimani attivo mentre i muscoli addominali e della schiena sostengono la colonna vertebrale. I muscoli non allenati, tuttavia, portano a tensioni e nuovi dolori che non hanno nulla a che fare con la stenosi.

Dott. med. Munther Sabarini

Autore
Dott. med. Munther Sabarini
Specialista in Neurochirurgia

Hans-Heinrich Reichelt

Coautore
Hans-Heinrich Reichelt
Capo redattore di Medizin für Menschen

La Clinica Avicenna di Berlino è felice di aiutarti

Dal 2000, la Clinica Avicenna ha sede a Berlino. I nostri medici hanno almeno 25 anni di esperienza internazionale nei rispettivi settori (neurochirurgia, chirurgia spinale, anestesia e ortopedia).

Se soffri di forti dolori alla schiena, un’ernia del disco potrebbe essere una delle cause! Contattaci subito utilizzando le seguenti informazioni:

Clinica Avicenna
Paulsborner Str. 2
10709 Berlino

Telefono: +49 30 236 08 30
Fax: +49 30 236 08 33 11
E-mail: info@avicenna-klinik.de

Puoi chiamare in qualsiasi momento, scrivere un'e-mail o compilare un modulo di contatto per essere richiamato. Ogni paziente riceve quindi un appuntamento con un medico della nostra clinica, che è in ogni caso uno specialista della colonna vertebrale (neurochirurgo). In conformità a immagini MRI (portate o realizzate nella nostra clinica) e di un esame approfondito, il medico discuterà con voi tutte le diverse opzioni terapeutiche o eventualmente l'intervento chirurgico. Puoi anche usare i nostri specialisti solo per ottenere un (secondo) parere.

Se decidi di eseguire la terapia e / o la chirurgia a Berlino, vogliamo rendere il tuo soggiorno il più piacevole possibile. Nella nostra clinica, sei al centro della nostra attenzione! Puoi aspettarti attrezzature all'avanguardia in tutte le aree, dalla sala operatoria alla camera da letto del paziente.

Le procedure di trattamento più recenti, delicate e mini invasive sono un punto di forza della nostra clinica. Insieme cerchiamo di trovare un trattamento adeguato per i tuoi disturbi. La terapia effettiva si svolge solo dopo una discussione dettagliata con il paziente, gli esami e la diagnostica.

Per noi, importante quanto l'assistenza medica, è l'impegno che prendiamo per garantire ai nostri pazienti un alto livello di assistenza personale che può, a sua volta, garantire loro un soggiorno confortevole.

Durante il periodo di degenza il nostro team d´infermieri si prenderà cura di te 24 ore al giorno. Offrono anche servizi in diverse lingue straniere, tra cui inglese, arabo, bulgaro, russo, polacco e francese. Ci preoccupiamo non solo della tua sicurezza, ma anche delle tue esigenze, nel rispetto delle tradizioni e delle religioni.

Il nostro team è composto di un gruppo di specialisti molto qualificati che lavorano insieme per garantirti una rapida guarigione.