Cos'è l ´  anello fibroso?

Prima di parlare delle varianti di trattamento, dobbiamo chiarire cos'è un anello in fibra e cosa lo trasforma in un anello in fibra "rotto".

Nella nostra colonna vertebrale, i 23 dischi che la nostra colonna vertebrale contiene siedono tra le singole vertebre ed eseguono la loro funzione di tamponare le vibrazioni. Sono costituiti da un nucleo morbido (nucleo polposo) e da un anello fibroso esterno (annulus fibrous), che fornisce la stabilità necessaria. In caso di usura, a causa di uno sforzo permanente, errato o intenso e durante il processo d´invecchiamento, uno di questi ammortizzatori smette di funzionare. Questo è ciò che chiamiamo ernia del disco (prolasso del disco o ernia). Quando gli anelli di fibra si rompono, il nucleo gelatinoso lascia il disco, entra nel canale vertebrale e preme sulla via del nervo causando dolore intenso, disturbi sensoriali o paralisi.

I dischi intervertebrali sono più frequentemente colpiti nella parte bassa della colonna lombare (L4/L5 e L5/S1). Sono disponibili terapie per alleviare i dolori del paziente; vanno dalla terapia conservativa alla chirurgia microchirurgica. La maggior parte dei pazienti ha successivamente riportato risultati eccellenti, ma nel 10-15% di quelli che sono stati operati con successo, potrebbero soffrire di una ricaduta.

Sappiamo che il rilascio ripetuto di massa gelatinosa da un disco perforato provoca molto dolore e disagio nei pazienti. Inoltre, ripetere l'operazione significa aumentare il tessuto cicatriziale che a sua volta limiterà lo spazio precedentemente stretto pieno di nervi. In tal caso, le aderenze devono essere trattate. Anche in condizioni ottimali, la chirurgia è un rischio. Quindi l'obiettivo è: "Quanto necessario, ma il meno possibile".

Cosa s ´  intende per "ricaduta"?

Protagonista: paziente. Antagonista: dolore. Dove: nello stesso punto. Quando: dopo un trattamento risultato positivo.

Specialisti e pazienti sono molto delusi quando il dolore, dopo una terapia di successo, ritorna dopo settimane, mesi o addirittura anni. Le persone soffrono di ricadute (con una probabilità dal 5 al 10% riemerge il tessuto del nucleo) non a causa del loro comportamento sbagliato o di una tecnica chirurgica errata. Piuttosto, una degenerazione progressiva e il fatto che la fessura nell'anello in fibra sia ancora aperta causano una nuova ernia del disco - la lacerazione dell'anello in fibra è una sorta di "porta" attraverso la quale il tessuto del disco può emergere di nuovo.

Per prevenire questa situazione alcuni chirurghi iniziano a operare in modo più aggressivo - invece di rimuovere semplicemente il tessuto discale sporgente che preme sui nervi, tirano fuori l'intero disco. Il problema qui è: se si estrae il disco intervertebrale, il processo di degenerazione dei bordi vertebrali adiacenti aumenterà. A lungo termine, questo approccio chirurgico provoca spesso un significativo deterioramento, ulteriori interventi e, nel peggiore dei casi, la necessità di effettuare una fusione spinale.

Sebbene i medici conoscano questo problema da anni, cercano sempre di risolverlo inserendo un impianto in titanio per colmare il divario dell'anello fibroso, rischiando così di danneggiare non solo i nervi ma anche - data la conseguente creazione di ombre - la qualità delle immagini risultanti dalle risonanze magnetiche.

Come funziona esattamente la chiusura ad anello in fibra?

Fortunatamente, la scienza medico-chirurgica è molto innovativa, che ha permette questo tipo di terapia. La chiusura dell'anello fibroso, non è altro che la chiusura intraoperatoria della cavità, che permette la fuoriuscita del tessuto del disco, attraverso una speciale tecnica di sutura. Intraoperatoriamente allo stesso tempo significa: la riparazione dell'anello di fibra viene effettuata immediatamente dopo la rimozione del materiale del disco spinale - vale a dire nella stessa procedura.

Per questo i chirurghi esperti hanno bisogno di circa 5 - 10 minuti. Questa tecnologia rivoluzionaria riduce significativamente la possibilità di una ricaduta. Non sono solo nuove tecniche, ma anche nuovi materiali che consentono di chiudere i difetti piccoli o più grandi nell'anello di fibra attorno al nucleo gelatinoso. Procediamo come segue: dopo aver rimosso l'ernia, usando strumenti specifici, portiamo un filo speciale su un lato della fessura facendolo passare dall'altra parte per annodarlo e chiudere "la porta". La cucitura è così forte che può sopportare molta pressione - fino a 15 Newton.

La Clinica Avicenna è una delle prime cliniche in Germania a utilizzare questa speciale tecnica di sutura già da un bel po’ di tempo, riducendo così in modo significativo il tasso di ricadute.

AnchorKnote dà speranza!


Con l'aiuto della nuova tecnologia AnchorKnote, lo strappo dell'anello fibroso è chiuso con una tecnica intraoperatoriaspeciale di sutura, vale a dire che la rimozione e il processo di sutura avvengono durante lo stesso intervento. Chirurghi esperti hanno bisogno di circa 5-15 minuti per questo. Il nuovo metodo riduce significativamente la probabilità che si verifichino nuovamente delle fuoriuscite di tessuto del disco.

Vantaggi

Grazie a questa tecnica intraoperativa, l'anello fibroso viene chiuso ermeticamente. Pertanto, l'anello fibroso guarisce completamente e nessun ulteriore materiale del disco può penetrare nel canale. Studi iniziali in piccoli gruppi di pazienti dagli Stati Uniti dicono che nel 94% degli interventi le ricadute sono state evitate.

Dott. med. Munther Sabarini

Autore
Dott. med. Munther Sabarini
Specialista in Neurochirurgia

Hans-Heinrich Reichelt

Coautore
Hans-Heinrich Reichelt
Capo redattore di Medizin für Menschen

La Clinica Avicenna di Berlino è felice di aiutarti

Dal 2000, la Clinica Avicenna ha sede a Berlino. I nostri medici hanno almeno 25 anni di esperienza internazionale nei rispettivi settori (neurochirurgia, chirurgia spinale, anestesia e ortopedia).

Se soffri di forti dolori alla schiena, un’ernia del disco potrebbe essere una delle cause! Contattaci subito utilizzando le seguenti informazioni:

Clinica Avicenna
Paulsborner Str. 2
10709 Berlino

Telefono: +49 30 236 08 30
Fax: +49 30 236 08 33 11
E-mail: info@avicenna-klinik.de

Puoi chiamare in qualsiasi momento, scrivere un'e-mail o compilare un modulo di contatto per essere richiamato. Ogni paziente riceve quindi un appuntamento con un medico della nostra clinica, che è in ogni caso uno specialista della colonna vertebrale (neurochirurgo). In conformità a immagini MRI (portate o realizzate nella nostra clinica) e di un esame approfondito, il medico discuterà con voi tutte le diverse opzioni terapeutiche o eventualmente l'intervento chirurgico. Puoi anche usare i nostri specialisti solo per ottenere un (secondo) parere.

Se decidi di eseguire la terapia e / o la chirurgia a Berlino, vogliamo rendere il tuo soggiorno il più piacevole possibile. Nella nostra clinica, sei al centro della nostra attenzione! Puoi aspettarti attrezzature all'avanguardia in tutte le aree, dalla sala operatoria alla camera da letto del paziente.

Le procedure di trattamento più recenti, delicate e mini invasive sono un punto di forza della nostra clinica. Insieme cerchiamo di trovare un trattamento adeguato per i tuoi disturbi. La terapia effettiva si svolge solo dopo una discussione dettagliata con il paziente, gli esami e la diagnostica.

Per noi, importante quanto l'assistenza medica, è l'impegno che prendiamo per garantire ai nostri pazienti un alto livello di assistenza personale che può, a sua volta, garantire loro un soggiorno confortevole.

Durante il periodo di degenza il nostro team d´infermieri si prenderà cura di te 24 ore al giorno. Offrono anche servizi in diverse lingue straniere, tra cui inglese, arabo, bulgaro, russo, polacco e francese. Ci preoccupiamo non solo della tua sicurezza, ma anche delle tue esigenze, nel rispetto delle tradizioni e delle religioni.

Il nostro team è composto di un gruppo di specialisti molto qualificati che lavorano insieme per garantirti una rapida guarigione.