Cos’è una frattura vertebrale?

L'asse del corpo umano è la colonna vertebrale: si eseguono attività statiche importanti, serve a proteggere gli organi interni e il midollo spinale, e ci permette di muoverci. Nelle persone sane, la colonna vertebrale è altamente stabile e richiede molta forza per causare una frattura vertebrale. La colonna vertebrale è formata da sette vertebre cervicali, dodici toraciche, cinque lombari, cinque crociati fusi e da quattro a cinque vertebre di coccige. Insieme a un complesso legamento e all´apparato muscolare, la colonna vertebrale è quindi un sistema funzionale ed elastico in grado di assorbire lo stress.

Se i corpi vertebrali sono fortemente sollecitati dall'esterno (incidenti in auto, biciclette e motociclette, immergersi in acqua, cadute, sport, violenza), una frattura vertebrale può essere una conseguenza. Un impatto di proporzioni estreme non può essere assorbito dai muscoli. Inoltre, la colonna vertebrale è trattenuta su un lato durante la caduta. Il corpo vertebrale viene colpito e si spezza. Una frattura vertebrale può influenzare il processo spinoso, il corpo vertebrale o l'arco vertebrale.

Una frattura vertebrale è anche chiamata: frattura del corpo vertebrale, frattura da compressione, frattura da flessione, frattura da scoppio.

Nel 1994, Friedrich Paul Magerl (nato il 21 maggio 1931 in Stiria), un chirurgo austriaco e pioniere della chirurgia spinale, introdusse una classificazione per la valutazione delle lesioni alla colonna toracica e lombare, che è ancora comunemente usata:

 

Tipo A: Lesioni da compressione: qui la vertebra è compressa. Questo accade soprattutto nella parte anteriore laterale.

Tipo B: Lesioni da distrazione: un movimento del corpo (mentre ci si gira) rompe le vertebre in una direzione trasversale. Tali lesioni si verificano prevalentemente nell'area vertebrale posteriore.

Tipo C: Lesioni da rotazione: si verificano durante una rotazione. Anche i legamenti longitudinali e spesso anche i dischi intervertebrali sono interessati.

 

Fratture vertebrali - colpiscono comunemente la colonna lombare

Ogni anno in Germania si verificano 250.000 fratture vertebrali. Nei giovani le cause principali sono in genere incidenti stradali e sportivi, d'altra parte, negli anziani una frattura vertebrale è principalmente dovuta a una debole struttura ossea causata dall'osteoporosi. Nel 20% delle fratture accidentali sono interessate due o più vertebre. Uno su due pazienti (54,4%) ha una lesione associata. E il rischio di soffrire di un deficit neurologico aumenta in modo significativo con l'aumentare della gravità della lesione, con circa il 53% dei pazienti pur avendo mielopatia. I più comuni sono fratture vertebrali della colonna lombare o della colonna vertebrale toracica.

Cause di frattura vertebrale

Le parole "incidente" e "disattenzione" continuano ad apparire quando parliamo di fratture vertebrali traumatiche. Qualcuno che sia caduto dalle scale, qualcuno che è sia stato vittima di una rissa o sia saltato in acqua senza sapere che non era abbastanza profondo. Qualcuno che durante le ore di educazione fisica abbia fatto una brutta caduta sul materassino o qualcuno che sia scivolato sul ghiaccio bagnato o in autunno su foglie umide. Esistono centinaia di modi per contrarre una vertebra in un incidente (che sia stato autoinflitto o no). Le transizioni tra la colonna cervicale e la colonna toracica, tra la colonna vertebrale toracica e lombare e tra la colonna lombare e l'osso sacro, sono considerate particolarmente inclini a subire lesioni.

Oltre alle fratture traumatiche, ci sono anche le cosiddette fratture patologiche come l'osteoporosi, il cancro alle ossa o le metastasi scheletriche; Spondilite (infiammazione ossea), rammollimento osseo (osteomalacia) e reumatismi. In questi casi, la frattura vertebrale si manifesta senza una lesione rilevabile.

Fratture vertebrali - i sintomi

A seconda della posizione della frattura, c'è dolore sul corpo vertebrale ferito e sui segmenti spinali adiacenti. Le lesioni più grandi sono sempre associate a notevoli sintomi dolorosi. Se, ad esempio, la frattura vertebrale pizzica il midollo spinale, può portare alla perdita della funzione motoria o alla sensibilità ridotta.

Tuttavia, i pazienti sperimentano spesso improvvisi mal di schiena quando la colonna vertebrale è ferita, spesso con gravi restrizioni di movimento. A seconda delle strutture coinvolte, possono verificarsi disturbi emotivi come formicolio o intorpidimento. Questi possono irradiarsi alle braccia e alle gambe. In alcuni casi, i sintomi del trauma da colpo di frusta nella colonna cervicale possono anche apparire dopo alcuni giorni.

I pazienti spesso vanno dal medico solo quando una frattura vertebrale preme sulle strutture circostanti. Quindi compaiono i sintomi, come la paralisi alle estremità o i disturbi della sensibilità.

Diagnosi, è cosi che il medico riconosce la frattura 

La diagnostica include la discussione preliminare tra medico e paziente, la cosiddetta anamnesi. Continuiamo a dirlo perché abbiamo bisogno che tu capisca che è importante per la diagnosi. Pertanto, assicurati che il medico prenda il suo tempo per ascoltarti. E prenditi anche il tuo tempo! Informa il tuo specialista se si è verificato un incidente o un altro evento potenzialmente scatenante. Informa il medico se senti giá paralisi, intorpidimento, disturbi urinari o intestinali. Egli si interrogherà anche sulle condizioni preesistenti relative al sistema scheletrico – ti preghiamo di rispondere in modo chiaro cosi da permettere al medico di fare una diagnosi veramente accurata. Perché solo una diagnosi precisa gli dà l'opportunità di trattarti con successo e aiutarti.

L'anamnesi è seguita da un attento esame fisico e neurologico. Dopo che il medico ha fatto una diagnosi sospetta sulla base delle sue indagini, ordina le procedure di imaging.

Con l'aiuto di raggi X, tomografie computerizzate  e / o  risonanza magnetiche, il medico può osservare la frattura vertebrale e anche riconoscere chiaramente che tipo di frattura è e in quale misura. Su questa base, medico e il paziente decidono l'ulteriore trattamento della frattura vertebrale. Sono spesso necessari altri esami come la misurazione della densità ossea o esami neurofisiologici.

Nell'esame clinico, il medico controlla se si riesce a camminare o stare in piedi, ad esempio un controllo della mobilità stabilisce la presenza di possibili deficit neurologici, nervi cranici, sensibilità e funzione motoria.
Fondamentalmente, il medico diagnostica una frattura vertebrale stabile o instabile. Nelle fratture stabili, i tessuti molli e i legamenti non sono interessati e il canale spinale non è ristretto. Fortunatamente, circa l'85% di tutte le fratture spinali sono stabili e di solito possono guarire nuovamente senza chirurgia. Una frattura vertebrale instabile ha luogo quando la colonna vertebrale interessata è stata deformata da forze che agiscono da direzioni diverse. Questi includono, ad esempio, lesioni da distrazione (tipo B) e lesioni da rotazione (tipo C). Una frattura vertebrale instabile può portare anche alla paraplegia.

Il successo del trattamento di una frattura vertebrale dipende da molti fattori

La terapia varia tra immobilizzazione e fisioterapia fino a interventi come la stabilizzazione, la sostituzione del corpo vertebrale o la cifoplastica, compreso l'impianto del “cage”.

Il trattamento viene quindi deciso in base alla gravità della frattura su uno o più corpi vertebrali. Lievi vertebre turbate, lesioni dei tessuti molli e fratture lisce e stabili di solito non richiedono un intervento chirurgico. Vi sono, a seconda della lesione, buone possibilità di guarigione con terapie conservative che includono l´immobilizzazione, massaggi, fisioterapia, trattamenti a caldo o a freddo.

In alcuni casi è necessaria la sostituzione del corpo vertebrale o una combinazione delle procedure di cui sopra. Quale metodo è più adatto nel singolo caso dipende dal tipo di lesione (come una frattura stabile o instabile) e anche dall'età del paziente.

In una frattura vertebrale complicata con bordi o schegge fratturati spostati, sono disponibili varie operazioni. Con l'aiuto della microchirurgia, alleviamo le strutture neurali (nervose). A volte sono necessarie anche misure di stabilizzazione (spondilodesi). Qui realizziamo un blocco (irrigidimento, fusione e placcatura) della sezione della colonna vertebrale interessata, ma qui sono possibili anche altre opzioni di trattamento

L'obiettivo del trattamento chirurgico è riorientare e stabilizzare rapidamente la colonna vertebrale per alleviare la pressione sui nervi il più rapidamente possibile.

Prognosi - vivere indolore dopo una frattura vertebrale

Sfortunatamente, non è possibile fare una prognosi chiara dopo aver sofferto di fratture vertebrali. E sarebbe anche irresponsabile se non lo dicessimo così chiaramente. Fondamentalmente, si può dire che il tempo di guarigione di una frattura vertebrale dipende dalla gravità delle lesioni. Una frattura vertebrale stabile di solito diventa di nuovo ossea dopo alcune settimane o mesi senza spostarsi ulteriormente. Quindi tornano i pazienti si riprendono relativamente rapidamente e saranno idealmente in grado di vivere senza alcun danno consequenziale.

Il tempo di guarigione dopo una frattura vertebrale instabile può richiedere fino a sei mesi o più. Sfortunatamente, si deve dire che, nonostante un buon corso di guarigione, il dolore e la ridotta mobilità possono persistere. Il processo di guarigione di una frattura vertebrale è molto diverso in ogni caso. Molti fattori come l'età, l'entità della lesione e il successivo trattamento influenzano il recupero.

Ecco perché devi prenderti cura di te! Chiunque pratichi sport ad alto rischio dovrebbe sempre indossare l'abbigliamento protettivo adeguato. Dopotutto, non è un segreto che il motociclismo, lo snowboard e il salto ostacoli, ad esempio, presentino un rischio elevato di fratture vertebrali. I motociclisti non devono MAI iniziare la loro corsa senza l'abbigliamento protettivo adeguato ma, comunque, per gli sport ad alto rischio, indossare i cosiddetti paraschiena può spesso prevenire danni gravi.

Dott. med. Munther Sabarini

Autore
Dott. med. Munther Sabarini
Specialista in Neurochirurgia

Hans-Heinrich Reichelt

Coautore
Hans-Heinrich Reichelt
Capo redattore di Medizin für Menschen

La Clinica Avicenna di Berlino è felice di aiutarti

Dal 2000, la Clinica Avicenna ha sede a Berlino. I nostri medici hanno almeno 25 anni di esperienza internazionale nei rispettivi settori (neurochirurgia, chirurgia spinale, anestesia e ortopedia).

Se soffri di forti dolori alla schiena, un’ernia del disco potrebbe essere una delle cause! Contattaci subito utilizzando le seguenti informazioni:

Clinica Avicenna
Paulsborner Str. 2
10709 Berlino

Telefono: +49 30 236 08 30
Fax: +49 30 236 08 33 11
E-mail: info@avicenna-klinik.de

Puoi chiamare in qualsiasi momento, scrivere un'e-mail o compilare un modulo di contatto per essere richiamato. Ogni paziente riceve quindi un appuntamento con un medico della nostra clinica, che è in ogni caso uno specialista della colonna vertebrale (neurochirurgo). In conformità a immagini MRI (portate o realizzate nella nostra clinica) e di un esame approfondito, il medico discuterà con voi tutte le diverse opzioni terapeutiche o eventualmente l'intervento chirurgico. Puoi anche usare i nostri specialisti solo per ottenere un (secondo) parere.

Se decidi di eseguire la terapia e / o la chirurgia a Berlino, vogliamo rendere il tuo soggiorno il più piacevole possibile. Nella nostra clinica, sei al centro della nostra attenzione! Puoi aspettarti attrezzature all'avanguardia in tutte le aree, dalla sala operatoria alla camera da letto del paziente.

Le procedure di trattamento più recenti, delicate e mini invasive sono un punto di forza della nostra clinica. Insieme cerchiamo di trovare un trattamento adeguato per i tuoi disturbi. La terapia effettiva si svolge solo dopo una discussione dettagliata con il paziente, gli esami e la diagnostica.

Per noi, importante quanto l'assistenza medica, è l'impegno che prendiamo per garantire ai nostri pazienti un alto livello di assistenza personale che può, a sua volta, garantire loro un soggiorno confortevole.

Durante il periodo di degenza il nostro team d´infermieri si prenderà cura di te 24 ore al giorno. Offrono anche servizi in diverse lingue straniere, tra cui inglese, arabo, bulgaro, russo, polacco e francese. Ci preoccupiamo non solo della tua sicurezza, ma anche delle tue esigenze, nel rispetto delle tradizioni e delle religioni.

Il nostro team è composto di un gruppo di specialisti molto qualificati che lavorano insieme per garantirti una rapida guarigione.